WRITING THE CITY. Scrivere la città. Graffitismo, immaginario urbano e street art

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Dicono di me..., Lo spazio della Polis, Teoria e critica filosofica | Posted on 12-10-2013

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

1264491_440728586048598_1914838089_o

.

In uscita, pubblicato dalla Aracne editrice,  il libro che ho curato sui temi del graffiti-writing, dell’immaginario urbano, della street art e delle pratiche di scrittura e ri-scrittura urbana con interventi di: Emiliano Battistini, Omar Calabrese, Gaetano Chiurazzi, Clara Cibrario Assereto, Martina Corgnati, Renato Galbusera, Massimo Leone, Federica Martini, Marco Mondino, Francesco Poli, Roberto Salizzoni, Cecilia Santambrogio, Elsa Soro, Simona Stano,Federica Turco, Ugo Volli, Nayden Yotov.

 

Il tema del graffitismo viene affrontato in questo libro con strumenti filosofico-semiotici, al fine di analizzare i rapporti antropologici e comunicativi che si instaurano tra la città, le istituzioni, il potere e le soggettività subalterne. Il writing diventa, in questa prospettiva, il caso esemplare, in quanto materialmente scritturale, di un fenomeno di significazione e scrittura/ri-scrittura urbana, teso alla riappropriazione dello spazio pubblico da parte di soggetti, inizialmente marginali e successivamente integrati nel mercato dell’arte e nella sfera pubblica. Soggetti che, attraverso una pratica di cittadinanza agita “artisticamente orientata”, producono una riscrittura estetica, un’appropriazione dello spazio urbano e una rigenerazione delle periferie degradate delle città contemporanee. Questo libro propone un saggio filosofico, che restituisce dal punto di vista teorico le pratiche di ri-semantizzazione della testualità urbana, e numerosi interventi di accademici e professionisti, che affrontano il graffiti–writing italiano e internazionale da prospettive filosofiche, semiotiche, storico-artistiche e giuridiche. Una parte significativa è dedicata, inoltre, ai processi di istituzionalizzazione del fenomeno, con speciale riguardo all’esperienza torinese di “MurArte” e “PicTurin”.

Per leggere un’anteprima del libro cliccare qui.

Graffiti-writing a Torino

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Dicono di me..., Lo spazio della Polis | Posted on 28-04-2011

Tag:, , , , ,

0

Qui sotto trovate un’ intervista che mi è stata fatta, dalla testata giornalistica ArciNews di Torino, sul progetto MurArte e i fenomeni street art, graffiti/writing, muralismo urbano.

intervista graffiti-writing

Graffiti writing a Torino (parlano di me…)

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Dicono di me..., Eventi | Posted on 12-02-2011

Tag:, , , , , , , , ,

0

Posto questo articolo di  Margherita Parigini (tratto da www.arcitorino.it), in cui si parla del fenomeno graffiti writing a Torino, sperando possa essere di interesse.

Alle nostre spalle c’era un lungo terrapieno di cemento, crepato in più punti.
La vita gli aveva riservato un destino felice.
C’era disegnato sopra un graffito meraviglioso, almeno 30 metri di colori.
Draghi, gnomi, negri che suonavano il sax, sirene e uccelli tropicali, cazzi e tette, frutti esotici, ciclopi, cannabi e calibani, un sottomarino giallo, e alcune scritte tra cui ne spiccava una gigantesca:
NON VI CREDIAMO PIU’

MARGHERITA DOLCEVITA, Stefano Benni

Alla luce della recente conferenza tenutasi a Palazzo Nuovo, Aula Lauree di Lettere, organizzata da C.I.R.Ce, ci si è voluti porre una domanda: ma secondo quali modalità la presenza dell’Arci torinese offre spazio al fenomeno dei writers, sempre più dilagante?

Roberto Mastroianni, presidente di Altera, ha direttamente partecipato alla conferenza tenutasi il 25 e il 26 gennaio Scrivere la città  (cui hanno preso parte diverse personalità intellettuali dell’Università e non) tramite l’intervento intitolato Dal segno metropolitano al muralismo artistico: MurArte e PicTurin come esercizi di cittadinanza agita.

La conferenza ha ampiamente trattato il fenomeno su base territoriale, investendo anche negli aspetti di semiotica tralasciati dalle analisi più superficiali e, a dirla tutta, assai comuni che rendono il graffitismo una realtà così controversa.
Si è voluto ricostruire un percorso di significato attraverso cui i writers si sono sempre espressi.

L’individualità è una cosa rara al giorno d’oggi. Viviamo, per attingere ad una realtà di cliché, circoscritti da barriere tecnologiche che annullano ogni tipo di contatto umano. Affermare se stessi diventa sempre più difficile, così com’è difficile riconoscere in se stessi questo bisogno.
Spesso il fenomeno del graffitismo è stato interpretato non solo come esigenza d’esistere, ma chiara testimonianza di partecipazione attiva da parte del cittadino. La città viene letteralmente vista come una tela. Il graffito non è che una menzione figurativa del disagio sociale.

Graffiti/Writing a Torino.

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Dicono di me..., Eventi, Lo spazio della Polis | Posted on 30-01-2011

Tag:, , , , , , , , , , , ,

0

Segnalo lo speciale di 11owebradio (la radio digitale dell’Università di Torino) sul graffiti/writing, il Festival Picturin e il Convegno “Scrivere la città. Dal segno Metropolitano al muralismo artistico”.

“Torino 2010: Capitale Europea dei Giovani”, propone per l’autunno 2010 l’evento internazionale di arte murale PICTURIN FESTIVAL.
3500 metri quadrati di superficie muraria spoglia e monocroma, messi a disposizione di alcuni tra i migliori muralisti in Italia ed Europa. Una spettacolare galleria di facciate pubbliche di grande visibilità, ma ormai inosservate dagli sguardi cittadini per la loro presenza monolitica, più una serie impressionante di murate cieche, saranno trasformate in monumentali pezzi di arte murale, conquistando una posizione stra-ordinaria nel panorama urbano cittadino.
Gli artisti protagonisti di questa inusuale rassegna sfideranno le leggi gravitazionali per stupire lo spettatore, passante o automobilista che sia, con una marea di combinazioni coloristiche, ridisegnando le austere prospettive municipali.

Il progetto realizzato in collaborazione con MurArte è stato elaborato dalla Fondazione Torino Contrada onluse dalle Associazioni di muralisti torinesi:

- Associazione Il Cerchio e le Gocce
- Associazione Artefatti
- Associazione Style Orange

PICTURIN FESTIVAL offrirà inoltre una programmazione di eventi trasversali, workshop e iniziative legate all’ambito dell’arte urbana, nonché momenti di incontro informali in cui poter scambiare opinioni con i protagonisti del festival.
I disegni saranno eseguiti in tutto l’arco di ottobre e novembre su molteplici location:

- Palazzo Nuovo, sia il lato di Via Verdi che quello di Corso San Maurizio
- Cascina Marchesa sia il lato di via Cigna che quello su Corso Vercelli
- il deposito delle GTT di via Fiochetto
- la scuola Martin Luther King di corso Francia
- la Circoscrizione di via Servais
- il palazzo dei servizi sociali in Lungo Dora Savona
- corso Grosseto 170
- via Netro 1
- via Giachino 53

Il Festival ospita decine di artisti, alcuni dei quali già conosciuti sulla scena internazionale e altri emergenti, che lavorano con svariati mezzi espressivi, dalla pittura allo spray, da smalti e vernici silosaniche agli stencyl.
Alcuni degli artisti protagonisti della rassegna:
- Aryz, giovanissimo catalano promessa del movimento a livello mondiale attento a problematiche di carattere sociale
- Erica Il Cane poliedrico bolognese che passa dall’illustrazione al muralismo ma è anche animatore video
- Nychos irriverente austriaco autore del Rabbit Eye Movement che ha appena concluso una personale nella galleria londinese Pure Evil
- Zedz architetto olandese, tra i writers storici europei, pionere dello stile 3D.
Gli artisti delle associazioni torinesi, Artefatti, Il Cerchio E Le Gocce e Style Orange, che organizzano il festival, realizzeranno sulla parete di Palazzo Nuovo, lato di via Verdi, il dipinto Culture colors your life: una città immaginaria, dove i colori sono spenti e predominano i grigi, simbolo di l’omologazione e qualunquismo, è sovrastata da un enorme nuvola la cui pioggia dipinge i grigi di mille colori, illuminandoli di nuove sfumature.

Per sapere tutti i dati precisi seguite lo sviluppo del festival attraverso il sito www.picturin-festival.com e attraverso i vari socialnetwork linkati in esso; Flickr sarà quotidianamente aggiornato e con lui sia la pagina Facebook che il canale Youtube.

Per saperne ancora di più riascolta:
- la puntata di Universo Tutti del 7 ottobre: 110 ha intervistato l’Assessore Marta Levi che ci ha raccontato gli eventi legati al PIC TURIN Festival.
- la puntata speciale di Universo Tutti dal Centro Immatricolazioni dove 110 ha intervistato Fijodor Benzodell’associazione Il Cerchio e le Gocce, uno degli organizzatori di Picturin.
- la puntata di Universotutti del 5 novembre: abbiamo nuovamente intervistato Fijodor e insieme abbiamo fatto il punto della situazione di PicTurin.

Si parla di street art, graffiti/writing, arte pubblica al convegno “Scrivere la città. Dal segno metropolitano al muralismo artistico“. Nella puntata del 25 gennaio, UniversoTutti intervista il dott. Roberto Mastroianni, curatore di una ricerca effettuata del CIRCE.

Scrivere la città. Dal segno metropolitano al muralismo artistico.

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Eventi, Lo spazio della Polis, Teoria e critica filosofica | Posted on 19-01-2011

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Il 25 e 26 gennaio 2011 si  svolgerà a Torino, presso la Sala Lauree della Facoltà d Lettere e Filosofia dell’Università di Torino (via Sant’Ottavio n. 20) Convegno internazionale dal titolo “Scrivere la città. Dal segno metropolitano al muralismo artistico”, organizzato dal Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Comunicazione dell’Università di Torino ( C.I.R.C.e).

Io parteciperò con una relazione del titolo: “Dal segno metropolitano al muralismo artistico. MurArte e Picturin come esercizi di cittadinanza agita”.

Il convegno rappresenta la conclusione di un percorso di studi e ricerche che il CIRCE ha condotto durante il 2010, su commissione del Settore Politiche Giovanili della Città di Torino, sul fenomeno del graffiti/writing in relazione all’esperienza decennale del progetto MurArte della Città di Torino.

Durante il convegno, cui parteciperanno studiosi nazionali e internazionali di semiotica, storia dell’arte, filosofia e sociologia, verranno presentati i risultati della ricerca condotta e si esplorerà il nesso tra street art, graffiti/writing, arte pubblica e cittadinanza agita con particolare riferimento all’esperienza torinese.

Parteciperanno tra gli altri: Ugo Volli, Omar Calabrese, Martina Corgnati, Renato Galbusera, Massimo Leone, Marta Levi (Assessore alle politiche giovanili della Città di Torino).

Il Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Comunicazione dell’Università di Torino è attivo dal 2002, riunisce i Dipartimenti di Filosofia, Scienze Sociali, Studi Politici, Psicologia, Storia, Informatica, Economia, Giurisprudenza dell’Università di Torino. E’ il punto di riferimento scientifico interdisciplinare per la laurea in Scienze della comunicazione, per le lauree magistrali in Comunicazione e Cultura dei media, Produzione e organizzazione della comunicazione e del la conoscenza, e per il dottorato in Scienze e Progetto della comunicazione.

Per vedere il programma cliccare qui: picTurin_web100

Per vedere cosa dicono del convegno cliccare: qui (rivista oltre)

Lasciare il segno. Una mia intervista al “Comunicattore” su PicTurin

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Dicono di me..., Dove sono - Appuntamenti, Eventi, Lo spazio della Polis | Posted on 20-11-2010

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

0

Per la puntata d’esordio de Il Comunicattore 2.0, Giuseppe, Michele e gli studenti dello staff della trasmissione hanno scelto un tema che si presta a molte riflessioni.
“Lasciare il segno” – questo il titolo della puntata – ha offerto l’occasione per riflettere (ma sempre con il sorriso) sui tentativi più o meno riusciti con cui ognuno di noi, nelle diverse attività in cui è impegnato, prova a lasciare traccia di sé.
Al centro della discussione, il recente restyling della facciata di Palazzo Nuovo (con tanto di mini sondaggio online) e, più in generale, la street art torinese. Ospite in studio il dott. Roberto Mastroianni (Filosofo del Linguaggio) esperto del tema.
Ascolta il podcast, clicca qui

PicTurin – Torino Mural Art Festival

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Comunicazione, Eventi, Lo spazio della Polis | Posted on 20-11-2010

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

0

PicTurin Festival è un grande evento internazionale di arte murale, che ha contribuito alla riqualificazione di alcune aree di Torino coinvolgendo artisti nazionali e internazionali. PicTurin, ha portato a Torino artisti come Aryz, Dome, Grito, Morcky, Nychos, Roa, Sague, Sat, Spok, Zedz, Xtrm, solo per citare quelli internazionali.
La città, dal centro alle periferie, è stata travolta da un’onda di colore e immagini su una decina di pareti cieche e altri spazi cittadini, per un totale di oltre 3.500 mq di superfici murali dipinte.

Per vedere la galleria di immagini delle opere realizzate clicca qui.

Per vedere gli artisti clicca qui.