I SENSI DEL MEDITERRANEO. Bando di selezioni per Giovani Artisti

Posted by roberto09 | Posted in Arte e suggestioni metropolitane, Eventi, Lo spazio della Polis, Mondo | Posted on 11-12-2010

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

L’Associazione degli Amici del Museo d’Arte di Tel Aviv, che dal 2001 con la propria attività sostiene il fondamentale ruolo della cultura per la pace in Medio Oriente, ha scelto di festeggiare il proprio decimo anniversario con un’importante iniziativa: una doppia mostra dal titolo Italia-Israele. I sensi del Mediterraneo, patrocinata dall’Ambasciata Italiana e dall’Istituto Italiano di Cultura in Israele, dall’Ambasciata Israeliana in Italia e dalla regione Lombardia.

La mostra è finalizzata a promuovere il dialogo e la conoscenza reciproca tra Italia e Israele, attraverso la rappresentazione e l’interpretazione del tema del Mediterraneo, luogo simbolo dell’incontro tra differenti culture. Un’esigenza che appare più urgente oggi, nell’anno in cui nel nostro paese si festeggia il centocinquantenario della proclamazione dell’Unità nazionale. Un evento senz’altro felice e decisivo per l’ingresso della penisola in Europa e nella modernità, ma che ha comportato anche difficoltà politiche, sociali e culturali importanti e transizioni dolorose e violente, ma necessarie al fine di costruire almeno una base di legalità comune a tutti e una coscienza civica condivisa, indipendentemente dalla provenienza geografica e sociale. Chi ricorda oggi che centocinquant’anni fa gli italiani del sud e quelli del nord non parlavano la stessa lingua, avevano usi e  costumi diversissimi, mangiavano cose diverse e si conoscevano appena? L’anniversario attuale è un’occasione preziosa per ripensare tutto questo: soprattutto insieme ad Israele, paese che a sua volta, nel corso dei sessantadue anni della sua esistenza, ha dovuto affrontare un complicato processo di integrazione e di fondazione di una base di vita e di diritto comune per  tutti i suoi cittadini, indipendentemente dalle loro radici etniche e religiose. Un’esperienza di grande valore e importanza che si volge anch’essa, non a caso, sulle rive di questo Mediterraneo i cui “sensi” vogliamo vivere ed intendere, oggi più che mai come prospettive di cambiamento, di civiltà e di pace.

Gli artisti potranno partecipare con l’invio del progetto di un’opera di pittura, scultura, video o fotografia che rievochi “i sensi” del Mediterraneo, nella doppia accezione di “sensazioni” e “significati”.

La mostra si rivolge esclusivamente a giovani artisti al di sotto dei 35 anni e con nazionalità italiana o israeliana.

La mostra si svolgerà in Italia, a Milano, presso l’Hangar Bicocca; e in Israele, a Tel Aviv, presso l’ex stazione di Jaffa.

La mostra sarà curata dal Prof. Martina Corgnati, curatrice del progetto per conto di A.m.a.t.a. e responsabile in particolare della parte italiana, e dal Prof. Mordechai Omer, direttore del Museo d’Arte di Tel Aviv, responsabile in particolare della parte israeliana.

La Commissione di Giuria Italiana sarà presieduta dal Presidente degli Amici del Museo d’Arte di Tel Aviv, Anna Sikos.

I Membri della Giuria Italiana sono (in ordine alfabetico):

Piero Addis

Jean Blanchaert

Maria Giuseppina Caccia Dominioni

Andrea Fustinoni

Roberto Morese

Giulia Puri Negri

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo

La Commissione di Giuria Israeliana sarà presieduta dal Prof. Mordechai Omer e sarà a cura del Museo d’Arte di Tel Aviv.

A conclusione della mostra sarà pubblicato un doppio catalogo.

Per Scaricare il bando clicca qui.